Finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato

Finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato

Chi desiderasse acquistare una vettura ma non dispone, subito, della liquidità necessaria, ha la possibilità di valutare la richiesta di un prestito finalizzato, specifico destinato proprio all’acquisto di un’auto. Richiedere un finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato è piuttosto semplice, ancor più che avere un lavoro continuativo è considerato uno dei requisiti più importanti dalle banche ai fini di concedere la liquidità.

Avere un contratto a tempo indeterminato, come vedremo, è garanzia di una maggior sicurezza economica rispetto ad altre tipologie contrattuali, e quindi è anche una maggiore garanzia per le banche. Le cose potrebbero cambiare, ad esempio, in caso di richiesta di finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato da poco tempo. Nei prossimi paragrafi cercheremo di capire quali sono i requisiti e le modalità di ottenimento della liquidità con un finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato.

Quali sono i requisiti per un finanziamento auto?

Una volta presa la decisione di richiedere un finanziamento auto è bene accertare quelli che sono i requisiti essenziali per vedersi accogliere la domanda da banche e finanziarie oppure, nel caso di prestiti finalizzati, direttamente dai concessionari. La verifica dei requisiti è un passaggio fondamentale in quanto serve alle banche a chiarire la capacità di un soggetto di far fronte al rimborso delle somme ricevute.

Ovviamente, ottenere un finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato non presenta criticità particolari, anche perché gli altri requisiti, oltre ad avere un reddito dimostrabile, sono quelli di avere un’età compresa tra 18 e 75 anni (per policy, presso i principali Istituti), avere la residenza in Italia e un conto corrente dove ricevere la liquidità erogata dalla banca o dalla finanziaria. Il finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato è la cosa migliore per massimizzare le probabilità che la domanda venga accettata. Molte banche, comunque, accettano di erogare un prestito auto anche a chi ha un impiego a tempo determinato ma può garantire, ugualmente, un’entrata costante.

L’importanza del punteggio di affidabilità creditizia

Chiariti i requisiti di cui tener conto per un finanziamento auto, bisogna sapere che al momento della richiesta la banca opera una valutazione di ciascuno di essi, elaborando un vero e proprio punteggio chiamato credit score, che serve a descrivere la situazione specifica del singolo richiedente.

Anche se richiedere un finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato è piuttosto semplice, bisogna comunque tenere ben a mente che la banca o la finanziaria interrogano, in fase di analisi requisiti, la Centrale Rischi della Banca d’Italia e il CRIF, ovvero un database nel quale sono registrate tutte le eventuali insolvenze da parte di un soggetto. Per chi fosse registrato come un cattivo pagatore, ad esempio, la richiesta del finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato richiede abitualmente anche la presenza di un garante come ulteriore garanzia per gli istituti creditizi.

Finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato serve garante?

Come già accennato, richiedere un finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato, solitamente, non presenta problemi di sorta. Ci sono, però, alcuni casi specifici nei quali banche o finanziarie potrebbero volere la presenza di un garante al fine di garantire la sicurezza finanziaria di tutta l’operazione. I requisiti per il finanziamento auto, infatti, possono variare anche molto tra i diversi Istituti finanziari.

Ne consegue che, alcune banche o società di credito, potrebbero pretendere la figura di un garante indipendentemente dalla tipologia di contratto del richiedente. Con il finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato serve garante, ad esempio, in caso di soggetti che hanno un profilo finanziario o una storia creditizia che presenta criticità in materia di affidabilità del rimborso del prestito. Anche in caso di finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato da poco tempo, banche e finanziarie potrebbero volere la presenza di un garante per concedere la liquidità. Il garante deve, a sua volta, rispondere ad alcuni requisiti tra i quali il non avere più di 75 anni, non avere altri finanziamenti a proprio nome, avere un reddito sufficiente e non risultare segnalati come cattivi pagatori al Crif.

La figura del garante è essenziale in quanto tale figura si assume la responsabilità del debito in caso di insolvenza del richiedente principale. Infine, potrebbe essere richiesto un garante anche in caso di valore dell’auto troppo elevato o di un finanziamento con durata troppo lunga. Insomma, nonostante il finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato offra un livello di stabilità lavorativo elevato, in alcuni casi specifici potrebbe comunque essere necessario un garante. Meglio, quindi, prendersi tutto il tempo per valutare molto attentamente le politiche delle banche e società di credito.

Finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato da poco

Per chi intende domandare un finanziamento auto con contratto a tempo indeterminato da poco è importante fare delle ulteriori considerazioni. Per aumentare le possibilità di ottenimento della richiesta, in questi casi, il consiglio è quello di considerare anche il costo totale dell’auto che si intende acquistare. Non solo, si dovrebbe anche guardare al tasso di interesse che viene offerto dal finanziatore poiché, chi ha un contratto a tempo indeterminato da poco tempo, potrebbe assumere per le Banche come un soggetto con un fattore di rischio maggiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *