Le Principali Differenze tra il Prestito Finalizzato e il Prestito Non Finalizzato
News

Frena la caduta dei prestiti a Settembre 2014

A Settembre 2014 la contrazione è del 2.3%
Su Settembre 2014 emergono notizie positive relative ai prestiti: l'Abi ha rivelato che rispetto ad Agosto (-2.5 per cento) si è attutito il calo delle erogazioni fermandosi al 2.3 per cento. Grazie all'intervento della Banca Centrale Europea e all'arrivo di una nuova liquidità i prestiti sono ripartiti ottenendo un risultato positivo che non si ve...

Ad Agosto in calo i prestiti a famiglie e imprese dalle banche
Calano i prestiti ad Agosto
Dal resoconto della Banca d'Italia sulle maggiori voci dei bilanci bancari emerge una contrazione de...Leggi tutto

Tegm e tassi soglia emanati dal Ministero dell'Economia e delle Finanze
Periodo 1° Ottobre - 31 Dicembre 2014
Stando a quanto emanato il 30 Settembre 2014 dal Ministero dell'Economia e delle Finanze per il peri...Leggi tutto

Ad aprile rallenta il calo dei prestiti alle famiglie
I dati di Bankitalia relativi ai prestiti erogati ad aprile
Bankitalia ha diffuso i dati relativi ai prestiti erogati nel mese d'aprile ad imprese e famiglie, d...Leggi tutto

Tassi d'interesse al minimo storico
La BCE porta i tassi d'interesse allo 0,25%
La BCE ha scelto di tagliare nuovamente i tassi d'interesse, portandoli ad un nuovo minimo storico. ...Leggi tutto

Curiosità
L'Arbitro Bancario Finanziario (ABF)
In caso di problemi con la banca o la finanziaria ci si può rivolgere all'Arbitro Bancario Finanziario
Quando nascono problemi con la propria banca o l'intermediario finanziario a cui ci si è rivolti è possibile ricorrere all'Arbitro Bancario Finanziario, un organismo indipendente che risolve le controversie in via stragiudiziale, ovvero senza andare in tribunale, seppure sia possibile successivamente rivolgersi ad un giudice. I vantaggi principali...

Cos'è il prestito vitalizio ipotecario?
Un prestito su misura per gli anziani
Il prestito vitalizio ipotecario è stato introdotto in Italia con la legge 248 del 2005, direttament...Leggi tutto

Quali documenti devo presentare per un prestito?
I documenti solitamente richiesti per avere un prestito
Dopo approfondimenti e confronti arriva il momento di rivolgersi alla banca o alla finanziaria per a...Leggi tutto

Il TAEG
Occhio al Taeg!
Quando confrontiamo fra loro diversi preventivi di prestiti dobbiamo prestare particolare attenzione...Leggi tutto

Diventare cattivi pagatori
Cosa succede se non pago una rata del prestito?
'Se non pago una rata del prestito rischio di venire segnalato come cattivo pagatore?' E' una domand...Leggi tutto

Prestiti Finalizzati e Non

Quando dobbiamo richiedere un prestito e' bene sapere che ne esistono di vari tipi ognuno adatto a qualunque richiesta.
Di particolare rilevanza i prestiti finalizzati e non finalizzati.
I prestiti finalizzati vengono versati direttamente sul conto del venditore del bene, sono pertanto chiamati in questo modo perchè sono finalizzati all'acquisto di un bene e quindi comunicato all'ente erogatore, esso avviene tramite un prezzo dilazionato e viene regolamentato dalla normativa sul credito al consumo, che viene concesso per una somma tra i 155 euro e 30.987,41 euro. Nel credito al consumo il contratto di acquisto di un bene e il contratto di finanziamento sono ben distinte tra loro. Il contratto di acquisto di un bene riguarda il venditore e l'acquirente, mentre il contratto di finanziamento riguarda il consumatore e la banca.

Se accadesse che ci fossero dei "problemi" con un oggetto acquistato, non bisognerà interrompere il finanziamento, perchè potremmo incorrere nel rischio di perdere l'affidilibilità creditizia, ossia potremmo compromettere futuri prestiti.
Per quanto concerne i prestiti non finalizzati essi non hanno un nesso tra banca e l'acquisto di un prodotto. Il cliente che ha richiesto tale prestito vanta quindi una maggiore libertà nella gestione del denaro prestatogli. Questo tipo di prestito prevede un finanziamento a tasso fisso. Allo scopo di limitare al massimo il rischio d'insolvenza le banche richiedono al cliente:

  • cambializzazione delle rate
  • firma di un garante
  • permesso del cliente in caso d'inadempimento a riscuotere parte dello stipendo


Piu' sarà alto la somma richiesta e maggiori saranno le richieste della banca di garanzie.